Quando il cinema diventa teatro

È un’occasione rara, il quarto titolo in Stagione di Prosa a soli tre giorni dal Malato Immaginario di Solfrizzi. Festen. Il gioco della verità, in scena mercoledì 25 gennaio, è stato inserito dalla rivista Birdman tra i 10 spettacoli imperdibili del 2022. Frutto dell’adattamento di un film scritto e diretto da Thomas Vinterberg vincitore nel 1998 del Premio della Giuria al Festival di Cannes, è uno spettacolo che funziona e appassiona dall’inizio fino alla fine, che rivela la fragilità del confine tra apparenza ed essenza e come il gioco della verità sia pericoloso. Un gioco che quando viene innescato può non risparmiare proprio nessuno.  Continua a leggere

Argante, protagonista moderno

Terzo titolo in Stagione di Prosa, primo appuntamento del 2023, sabato 21 e domenica 22 gennaio è di scena Il malato immaginario di Molière con Emilio Solfrizzi nel ruolo del celebre Argante. Una produzione Compagnia Molière e La Contrada Teatro Stabile di Trieste in collaborazione con Teatro Quirino – Vittorio Gassman. Oltre a Solfrizzi, attore amatissimo dal pubblico per le sue interpretazioni comiche, spesso stralunate o venate di malinconia, in numerosi film e fiction televisive, nel cast troviamo Lisa Galantini, Antonella Piccolo, Sergio Basile, Viviana Altieri, Cristiano Dessì, Cecilia D’Amico, Luca Massaro, Rosario Coppolino. Adattamento e Regia di Guglielmo Ferro.  Continua a leggere

L’amore malgrado tutto

Per il secondo appuntamento in Stagione di Prosa 2022/2023, dopo l’esordio con Virginia Raffaele di inizio novembre, è la volta di Alessandro Benvenuti e Chiara Caselli che, sabato 10 e domenica 11 dicembre, portano sul palcoscenico del Verdi I Separabili (Romeo e Sabah). Lo spettacolo, di Sandro Mabellini prodotto da Arca Azzurra/Associazione Teatrale Pistoiese, testo di Fabrice Melquiot, è stato presentato in prima assoluta in autunno ed è accompagnato dalle magie luminose della sand artist Gabriella Compagnone. Continua a leggere

Virginia Raffaele apre la Stagione di Prosa

Una settimana dopo la Lirica, questo weekend si inaugura anche la Stagione di Prosa del Verdi con il primo appuntamento di un lungo e particolarmente vario cartellone di dieci titoli fino a fine aprile. Samusà, il nuovo spettacolo di Virginia Raffaele, che torna così al teatro, suo “primo amore”, è al Verdi sabato 5 e domenica 6 novembre. Regia di Federico Tiezzi.  Continua a leggere

Al termine la Stagione di Prosa

Una settimana dopo la Lirica, anche la Stagione di Prosa del Teatro di Pisa giunge alla conclusione del cartellone 2021/22 con il settimo titolo: Il Purgatorio. La notte lava la mente è in scena al Verdi sabato 26 e domenica 27 marzo, a trent’anni della teatralizzazione del poema dantesco ad opera del regista Federico Tiezzi. Lo spettacolo è basato sul testo elaborato dal poeta Mario Luzi per lo stesso Tiezzi e la sua Compagnia. Cofinanziato e patrocinato dal Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, è una produzione Associazione Teatrale Pistoiese, Fondazione Teatro Metastasio, Compagnia Lombardi – Tiezzi, Campania Teatro Festival, Teatro di Napoli – Teatro Nazionale.  Continua a leggere

Sesto weekend di Prosa con Ditegli sempre di sì

Il sesto e penultimo titolo della Stagione di Prosa del Verdi è un grande classico del teatro eduardiano: Ditegli sempre di sì, uno dei primi testi scritti dall’immenso drammaturgo napoletano, è al Teatro di Pisa sabato 5 e domenica 6 marzo. Produzione Elledieffe – La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo, che continua a tutelare e ripresentare al pubblico di tutta Italia le commedie che compongono l’enorme patrimonio culturale lasciato da Eduardo, e Fondazione Teatro della Toscana. Protagonisti Gianfelice Imparato e Carolina Rosi, la regia è di Roberto Andò alla sua prima esperienza con il teatro di Eduardo De Filippo.  Continua a leggere

Weekend della Memoria in Teatro

Si chiude sabato 22 e domenica 23 gennaio questo miniciclo di tre fine settimana in teatro con alternanza di prosa e lirica. Al Verdi Se questo è un uomo, diretto e interpretato da Valter Malosti, è il quinto titolo in Stagione di Prosa 2021/22. A pochi giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria, lo spettacolo è preceduto venerdì 21 alle 16 da un incontro organizzato dal Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici “Michele Luzzati”, dal Centro Internazionale di Studi “Primo Levi” e dal Teatro di Pisa. L’evento, dal titolo Primo Levi: dal libro alla scena per una memoria condivisa, si svolgerà nel Foyer del Verdi e potrà essere seguito sia in presenza che in streaming su YouTube. Sabato alle 18 in Sala “Titta Ruffo” il consueto incontro con la Compagnia.  Continua a leggere

Il weekend dell’Innominato

È il quarto titolo in Stagione di Prosa il primo spettacolo al Teatro Verdi nel 2022. Sabato 8 e domenica 9 gennaio è in scena La Notte dell’Innominato con Eros Pagni, regia di Daniele Salvo, adattamento di uno dei più intensi capitoli de I Promessi Sposi del Manzoni. Sabato 8 alle 18 in Sala “Titta Ruffo”, l’incontro aperto e gratuito della Compagnia con il pubblico, moderato dalla professoressa Veronica Neri, responsabile del Polo Comunicazione – CIDIC Università di Pisa. Lo spettacolo ha una durata di 80 minuti senza intervallo, biglietti disponibili a costi variabili tra i 30 e gli 8 euro.  Continua a leggere

Bellavista Gold Edition

Terzo titolo della Stagione di Prosa 2021/22, sabato 18 e domenica 19 dicembre è al Verdi Così parlò Bellavista di Luciano De Crescenzo. Una “Gold Edition” per questo adattamento teatrale del celeberrimo libro, già film di grandissimo successo nel 1984, vincitore di due Nastri d’Argento e due David di Donatello, che De Crescenzo, dopo alcuni infruttuosi precedenti tentativi, ha concluso di affidare a Geppy Gleijeses: «Solo tu ‘o può ffà». Il regista è anche interprete insieme a Marisa Laurito e Benedetto Casillo. Sabato 18 alle 18, in Sala “Titta Ruffo” gli attori della compagnia dialogheranno con il pubblico in un incontro coordinato dall’Assessore al Turismo del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini.  Continua a leggere

Tutto Conticini in una sera

Il secondo appuntamento in Stagione di Prosa è un vero e proprio one man show per un volto noto di casa nostra. L’attore pisano Paolo Conticini racconta se stesso in La prima volta, scritto insieme al regista Luigi Russo, al Verdi Sabato 20 e domenica 21 novembre. Sabato alle 18 in Sala “Titta Ruffo”, Conticini incontrerà il pubblico e con l’occasione presenterà il suo libro Ho amato tutto (Pacini Editore/Elledibook Edizioni, 2021). Conduce Francesca Petrucci.  Continua a leggere