La fiaba della principessa Turandot

Domenica  31 marzo alle 17 al Verdi protagonista una grande fiaba che parla anche al nostro oggi, adatta a un pubblico dai 7 anni in su: La fiaba della principessa Turandot, firmata da Renzo Boldrini e Claudio Proietti e prodotto da Giallo Mare Minimal Teatro in collaborazione con il Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni”, uno spettacolo davvero magico, in perfetto connubio tra tradizione e innovazione. Continua a leggere

Butterfly vola 🦋🦋

Performer Elena Annovi Ph Silvia Cicconi Make Up Artist Milena Raggetti Narrative Jewelry Stefania BandinuQuasi un festival di danza, in questa primavera pisana, che conta 7 appuntamenti in 10 giorni, con tutti i nomi di primo piano nella nuova danza italiana, a partire dalla prima nazionale di Butterfly Colori proibiti di venerdì 29 marzo alle 21 al Teatro Verdi, per la regia, coreografia, luci e costumi di Monica Casadei, che ha scelto il Teatro di Pisa per il debutto del suo nuovo spettacolo. La coreografa ferrarese ha accomunato l’harakiri dell’eroina pucciniana al suicidio rituale in diretta tv dello scrittore giapponese Yukio Mishima, autore di Colori Proibiti, in una serata mozzafiato con in scena la danzatrice aerea e acrobata Elena Annovi, già interprete per Fura Dels Baus e Kataklò. Installazioni firmate da Delio Gennai. E ancora domenica 31 marzo alle 17, proiezioni pupazzi e artifici visivi e sonori per La fiaba della principessa Turandot, a cura di Giallo Mare Minimal Teatro, al pianoforte Claudio Proietti, un Puccini per bambini e arlecchini da vedere e ascoltare. Mercoledì 3 aprile Serata eXpLò con 3 prove di giovane danza d’autore, venerdì 5 aprile alle 10.30 Alessandro Sciarroni, Leone d’Oro alla Biennale Danza di Venezia 2019, crea una performance interattiva per bambini e ragazzi, e la sera di venerdì 5 una nuova Butterfly di Kinkaleri spettacolo per grandi e piccini; sabato 6 R.osa, del premio UBU 2017 Claudia Marsicano per la migliore performance under 35, e domenica 7 il solo di Marco Chenevier Saremo bellissimi e giovanissimi sempre. (Nella foto Elena Annovi fotografata da Silvia Cecconi, Jewelry Stefania Bandinu).

ATTENZIONE! per gli spettatori della Butterfly di venerdì 29 in omaggio anche il biglietto per la Butterfly di venerdì 5.

Continua a leggere

Dieci storie di civiltà per chitarra e batteria

Dieci storie di persone comuni, di vite spezzate, di eroi di tutti i giorni, raccontate e cantate per voci batteria e chitarre: Dieci storie proprio così – Terzo Atto, nuovo appuntamento per Teatri di Confine giovedì 21 marzo alle 21 al Verdi, per il progetto Il palcoscenico della legalità, grazie a una cordata amplissima di enti produttori, Teatro di Roma, Teatro Stabile di Napoli, Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani  della Regione Piemonte,  in collaborazione con Teatro Stabile di Torino e  The Co2 Crisis Opportunity Onlus, e promosso, tra gli altri,  dal Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione dell’Università di Pisa. Continua a leggere

Antologia corale di Rossini e di Verdi

Venerdì sera alle 21 al Teatro Verdi di Pisa è in concerto il Coro polifonico “Bruno Pizzi”, a dieci anni dalla fondazione del Coro intitolato al Maestro pisano scomparso nel 1981, con l’Orchestra dell’Istituto Boccherini di Lucca, dirige il M° Gianpaolo Mazzoli: in programma cori e arie dal Barbiere di Siviglia e dal Gugliemo Tell di Rossini; di Verdi i due celebri cori dell’Ernani (“Evviva beviam” e “Si ridesti il leon di Castiglia”), seguiti da arie e cori de Il trovatore, Rigoletto e La Forza del destino. Continua a leggere

Tre madri palestinesi al Teatro Nuovo della Stazione

Martedì 29 gennaio ore 21 al Teatro Nuovo, cinema-teatro accanto alla stazione di Pisa, luogo di riapertura, rinascita, incontri, partenze e ritorni, si inaugura il nuovo ciclo Teatri di Confine, con uno spettacolo dedicato a Maria, madre, madonna, donna, per tutte le culture che si affacciano sul Mediterraneo. È Ermanna Montanari, vincitrice del Premio Ubu – gli oscar del teatro italiano – come miglior attrice per il 2018, a interpretare questo monologo che racconta tre donne dell’Islam, tre madri che hanno perso i loro figli e pregano invocando Maryam. Continua a leggere

Toni Servillo al lavoro con il pubblico pisano

Servillo e il suo teatro diventano cinema con il film documentario Il Teatro al Lavoro di Massimiliano Pacifico, presentato dall’attore in persona e proiettato al Verdi martedì 22 alle 21. Una scatola cinese, che collega Servillo a Strehler a Louis Jouvet e a Molière col filo rosso della passione teatrale, divenuta una forma di resistenza nella Parigi occupata dai nazisti. La virtuosa commistione di generi si incarna nell’attore campano, Divo per il suo regista d’eccezione Paolo Sorrentino, protagonista del film premio Oscar La Grande Bellezza nel 2013, sul palcoscenico del Verdi l’ultima volta nel 2014 con Le voci di dentro di Eduardo insieme a suo fratello Peppe, voce degli Avion Travel, così bello che «Se ne cadette ‘o triato….». Continua a leggere

Doppio brindisi a teatro

Il capodanno, una volta ancora, si festeggia a teatro. Il 31 dicembre con inizio della serata alle 22.15 (ma per chi vuole c’è l’opportunità del cenone curato dal Foyer Café e servito in Sala “Titta Ruffo”), al Verdi aspetteremo il 2019 tra Danza, acrobazia, illusionismo, inventiva, leggiadria, talento e sorpresa. Tutto in Night garden, spettacolo cult della compagnia Evolution Dance Theatre. E a mezzanotte, ovviamente il brindisi. Il 1° gennaio, alle 18, la ventisettesima edizione del Concerto di Capodanno. Una tradizione che si rinnova grazie all’impegno congiunto del Comune di Pisa, del Lions Club Pisa Host e della Fondazione Teatro di Pisa.  Continua a leggere

Tempesta di Natale

Molte le iniziative a Pisa per tutto il mese di dicembre, per tutte le tasche, gli spazi, le età e i gusti. Culmine delle proposte del Teatro Verdi gli appuntamenti di venerdì 21, con la Tempesta di Aterballetto con musiche di Giuliano Sangiorgi, di lunedì 31, per un San Silvestro danzato con Night Garden, dell’eVolution Dance Theater di Antony Heinl, e il tradizionale Concerto di Capodanno per il pomeriggio del 1° gennaio. Intanto in città impazzeranno un Grande Piano suonato danzando (Largo Ciro Menotti, sabato 15), l’Hula hoop show della canadese Andréanne Thiboutot (Piazza la Pera, domenica 16), un Carillon vivente (Corso Italia sabato 22 e domenica 23) con pianista e ballerina danzante sulla coda di un pianoforte itinerante, oltre che Babbi Natale e slitte a volontà. Continua a leggere

I goliardi hanno sempre vent’anni

A tre anni di distanza da Otello, er moro di Pisa che proprio al Verdi trovò un maestoso debutto, vernacolo e risate tornano di casa nel nostro teatro con la più celebrata delle parodie goliardiche: martedì 18 dicembre il Crocchio Goliardi Spensierati e il Lions Club Pisa Certosa presentano Francesca da Rimini in un copione riscritto da Lorenzo Gremigni per la regia di Giuseppe Raimo. Uno spettacolo, come si legge sulla locandina, in cui si ride da morì, quindi portateci la sòcera… L’iniziativa è in favore della Fondazione Stella Maris per la realizzazione di una sala di attesa multisensoriale nell’ospedale pediatrico del Calambrone. Biglietti disponibili con prezzi dai 25 ai 10 euro.  Continua a leggere

Le Stagioni a porte aperte

Giovedì 28 giugno alle 18.30, anche quest’anno, il Verdi è “a porte aperte”. Sotto il loggiato del Teatro si rinnova quella che ormai da tempo è diventata una piacevole tradizione per presentare alla città le Stagioni che verranno. Un incontro, dal carattere volutamente non formale, per esporre in anteprima i cartelloni 2018/19. All’iniziativa è stato invitato a partecipare il nuovo Sindaco di Pisa e a fine serata, sempre come da consuetudine, ci sarà un aperitivo offerto dalla Fondazione Teatro di Pisa.  Continua a leggere