Dante sulla Torre

Danteprima 2017 è la tre giorni di iniziative intorno a Dante che Università, Teatro di Pisa, Scuola Normale, Scuola Sant’Anna, Palazzo Blu, Opera Primaziale del Duomo e Cineclub Arsenale hanno organizzato dal 25 al 28 maggio nei luoghi della Pisa medievale. Eventi clou il concerto di sabato 27 in Piazza dei Cavalieri di Nicola Piovani, la proiezione all’Arsenale del Paradiso della Socìetas Raffaello Sanzio, e domenica 28 alle 22 la lettura del Paradiso di Fabrizio Gifuni dai cieli della torre pendente, per la prima volta palcoscenico di un evento teatrale. Tutte le info su www.danteprima.info Continua a leggere

Tre studi: Danio Manfredini a Pontedera

Se uno spettacolo del 1992 continua a fare il tutto esaurito ovunque venga riproposto, vuol dire che chi lo ha visto torna a rivederlo, e chi non lo ha visto ne ha sentito parlare e vuole vederlo. È il caso dei Tre Studi per una crocifissione, di e con Danio Manfredini, attore, poeta, drammaturgo, cantante, pedagogo, operatore con i disabili psichici, vincitore di quattro premi Ubu. Un record di repliche per un lavoro che evoca un altro record: trae spunto infatti dal Trittico Lucian Freud di Francis Bacon del 1969, battuto all’asta da Christie’s nel 2013 per 142 milioni di dollari, il prezzo più alto mai pagato per un lavoro di pittura. E anche se la casa d’asta non ha mai confermato l’identità del compratore, sembra che i tre dipinti abitino qui vicino, a casa del presidente dell’acqua Uliveto. Tre differenti ritratti dell’amico pittore per Bacon, tre ritratti di uomini ai margini dell’esistenza per Manfredini: un malato mentale, un transessuale, un extracomunitario. Venerdì 17 febbraio alle 21 al Teatro Era di Pontedera. Domenica 19 alle 18.30. Cinema Cielo, Premio Ubu per la regia a Manfredini nel 2004. Sabato 18 alle 18 Manfredini incontra il pubblico con gli allievi di un laboratorio di scrittura critica insieme alla prof.ssa Barsotti. Continua a leggere

Winter festival

Per chi volesse considerare il territorio della provincia come un unico grande cartellone teatrale, che offre spettacoli per tutti i gusti, le età e tutti i giorni, allarghiamo lo sguardo fino a Cascina e Pontedera, a partire dalla proposta del Teatro delle Briciole di Parma per sabato e domenica 21 e 22, con I passi ultimi, con tavolini da balera sparsi per la sala e vino gentilmente offerto per allietare la serata: mentre il pubblico prova a tenere il ritmo, attori scompagineranno l’ordine delle cose fino a un inesorabile countdown. Continua a leggere

Silvia Calderoni al Teatro Rossi Aperto di Pisa

La serata di venerdì 6 maggio con Silvia Calderoni al djset è solo il prossimo evento in ordine di tempo nella programmazione del Teatro Rossi Aperto di Pisa, che continua la sua attività verso il 4° compleanno dalla riapertura e fa il punto su progetti, ostacoli e risultati nell’Assemblea dei Soci, che si è riunita lo scorso 29 aprile, aggiornando i soci sul dialogo aperto con la Regione. Continua a leggere

Se Otello è pisano, Jago è un sudiciume

Al Verdi l’appuntamento con la risata è sabato 5 e domenica 6 dicembre. Non può essere altrimenti quando è di scena il vernacolo pisano, la cui bandiera è qui sventolata dal C.G.S. – Crocchio Goliardi Spensierati che presenta la parodia musicale Otello, er moro di Pisa in collaborazione con ALAP – Associazione Laureati Ateneo Pisano. Proprio l’ALAP aveva curato l’ultima rappresentazione al Teatro di Pisa, venti anni fa, di un testo che nella sua prima versione in endecasillabi sciolti aveva debuttato nel 1932, per subire poi nel tempo numerose modifiche. Per questa nuova edizione è stato interamente riscritto da Lorenzo Gremigni. Il fantastico novantaduenne Bruno Bardi in arte Nocciolo, decano della goliardia sotto la Torre, ha composto per l’occasione nuove musiche originali. Il ricavato delle serate sarà totalmente devoluto in beneficenza.  Continua a leggere

Ma Colombo 'un ciaveva artro da fà?

Dopo il successo della Brigata dei Dottori a fine novembre, il vernacolo pisano è ancora ospite del Teatro di Pisa questo fine settimana. Da venerdì 6 a domenica 8 marzo l’Associazione “Il Retone” presenta la commedia buffa Correva l’anno 1492: ma Colombo, un ciaveva artro da fà?, scritta da Michele Barbieri, regia di Giorgio Di Presa. Come di consueto, l’evento ha una finalità benefica: raccogliere fondi da destinare alla “Casa della Giovane – Maria Schiratti Toniolo”, una onlus che, nella casa famiglia di Navacchio, accoglie e protegge giovani donne con figli, fornendo loro assistenza morale e materiale. Continua a leggere

Risate solidali con La Brigata dei Dottori

Sabato 29 novembre alle 21, al Verdi sono in scena vernacolo e solidarietà. Torna sul palco del nostro teatro La Brigata dei Dottori, emblema di allegria e pisanità, e lo fa per uno scopo benefico importante: raccogliere fondi in favore dei progetti dell’Associazione Italiana Persone Down Onlus Pisa. È quindi assolutamente da cogliere al volo l’invito alla esilarante serata con La ‘Otta, commedia in tre atti del maestro della parlata vernacola e Pisano doc Giancarlo Peluso. I biglietti, disponibili con prezzi dai 25 ai 15 euro, sono ritirabili presso AIPD in via Rosellini 44, Stazione Leopolda e Teatro Verdi.  Continua a leggere

Teatri di Confine, Girl 1.0

Dopo Un bès – Antonio Ligabue, primo spettacolo in rassegna, venerdì 24 ottobre alle 21:15 al Teatro Sant’Andrea di Pisa è in programma il secondo appuntamento di Teatri di Confine 2014, cartellone combinato tra Pisa e Buti organizzato dalla Fondazione Toscana Spettacolo. In scena Girl 1.0 di e con Laura Rossi, attrice, regista e drammaturga toscana che ha militato nelle fila della compagnia pisana dei Sacchi di sabbia. Continua a leggere

Marenia, il palcoscenico è il litorale

Già dalla fine di maggio, quest’anno, è noto ai cittadini il programma di Marenia – Non solo mare. Musica, spettacolo, sport, divertimento e arte sono le parole d’ordine dell’edizione 2014, il cui cartellone si dipana tra Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone. Sono centinaia gli eventi disseminati in decine di location diverse, con luglio e agosto come periodo culminante. Una proposta vastissima resa possibile grazie al Comune di Pisa, con il contributo della Camera di Commercio e la collaborazione della Fondazione Teatro di Pisa che di Marenia è il soggetto attuatore.  Continua a leggere

Pisa Capitale della Danza Italiana

Per quattro giorni, dal 22 al 25 maggio, in quasi tutti gli spazi per lo spettacolo della città (Teatro Verdi, Teatro Sant’Andrea, Cinema Teatro Lux, Stazione Leopolda), con tappa anche al Teatro Era di Pontedera, si apre la più prestigiosa vetrina della danza italiana, per un totale di 18 appuntamenti per le compagnie selezionate con bando nazionale. Nell’ordine delle centinaia il numero di operatori stranieri attesi, provenienti da oltre 30 Paesi, per vedere i lavori di Aterballetto, Virgilio Sieni, Balletto di Roma, Mauro Astolfi, Enzo Cosimi, Roberto Zappalà, Chiara Bersani, Riccardo Buscarini, Giorgia Nardin, Alessandro Sciarroni… Sabato pomeriggio spazio off alla Leopolda, e poi incontri conferenze e approfondimenti. www.nidplatform.it Continua a leggere