Ricordando il “Pisantropo”

Venerdì 13 Aprile alle 18, presso la Domus Mazziniana di via Mazzini a Pisa, si terrà un incontro per ricordare Giampaolo Testi, uno dei più illustri e conosciuti personaggi della nostra città nell’ultimo secolo. Il Pisantropo, come lui stesso si definì. L’incontro è organizzato da Alberto Fausto Vanni dell’Associazione culturale Storie locali. Giampaolo Testi dirigente dell’Istituto Case Popolari, politico, melomane, consigliere di amministrazione del Teatro Verdi, scrittore, attore e poeta vernacolo. Questo grande personaggio ha coniugato tutte queste passioni in un unico modo: amando visceralmente la sua Pisa.  Continua a leggere

Danzando in uno spazio vuoto

Empty floor è il nuovo spettacolo degli imPerfect Dancers, compagnia pisano-internazionale di Walter Matteini e Ina Broeckx, in prima assoluta per la rassegna di danza, sabato 7 aprile ore 21 al Teatro Verdi. Empty Floor è lo spazio vuoto del palco, in quell’istante in cui ci si risveglia da una malattia, o ci si risveglia e non ci si ricorda nulla. Lo spunto nasce da un gala di danza a Stoccarda per la raccolta fondi in favore della lotta contro il morbo di Alzheimer, cui la compagnia fu invitata. La riflessione sulla malattia, sulla poesia di un universo fragile e ricchissimo, è nella danza degli straordinari interpreti, con musiche di Max Richter, Philip Glass, Ezio Bosso, Vivaldi e Bach. La serata è organizzata con la collaborazione e la partecipazione dell’A.I.M.A. di Pisa.

Continua a leggere

Teatroscuola, il “Russoli” su Orwell

Venerdì 6 aprile nella Sala “Titta Ruffo” del Verdi il laboratorio teatrale del Liceo Artistico “F. Russoli” di Pisa e Cascina, curato dalla professoressa Maria Padovan, presenta il frutto del lavoro iniziato alcuni mesi fa e che ha visto i ragazzi partecipanti coinvolti nello studio del classico di George Orwell La fattoria degli animali. A questo è ispirato Animali in rivolta, in scena alle 21 e in matinée scuole alle 11:30, regia e adattamenti di Elisa Proietti.  Continua a leggere

Giovane danza d’autore giovedì al Sant’Andrea

Dalla parodia delle televendite di Wanna Marchi alla dipendenza dall’alcol, al fiorire e sfiorire di un amore per coppia al maschile: questi i temi affrontati con ironia, colori sgargianti e nuovi mix tra linguaggio coreografico e teatrale dalle tre compagnie selezionate tra le centinaia di realtà della giovane danza d’autore italiana che ogni anno partecipano al bando del network Anticorpi XL. A Pisa al Teatro Sant’Andrea giovedì 1° marzo What Happened in Torino, di e con Andrea Costanzo Martini, Beviamoci su_no game, spettacolo per 3 danzatori prodotto da Compagnia MF, Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei, e Yellowplace, di e con Mattia Russo e Antonio de Rosa. Alla fine dello spettacolo, incontro/conversazione con i coreografi a cura di Silvia Poletti, critico e studiosa di danza.
Continua a leggere

Questi fantasmi!, un’attualità sconcertante

Penultimo appuntamento della Stagione di Prosa del Verdi con una Compagnia che nel nostro Teatro è di casa: la Elledieffe, Compagnia di Teatro di Luca De Filippo che dopo la scomparsa del figlio del grande Eduardo nel 2015 è diretta da Carolina Rosi, in tournée nei teatri italiani con Questi fantasmi! per la regia di Marco Tullio Giordana, fa tappa a Pisa sabato 24 e domenica 25 febbraio. Sabato alle 18 in Sala Titta Ruffo è previsto un incontro con il pubblico. Oltre alla Compagnia (tra gli interpreti principali Gianfelice Imparato, Carolina Rosi e Nicola Di Pinto), interviene la professoressa Anna Barsotti, docente di Storia del teatro e dello spettacolo dell’Ateneo pisano e grande esperta del teatro eduardiano.  Continua a leggere

La giovane danza d’autore torna al Sant’Andrea

La danza contemporanea torna nel suggestivo spazio del Sant’Andrea il prossimo mercoledì 7 febbraio alle 21, con il lavoro di Daniele Albanese, vincitore di CollaborAction 2016/17, articolata forma di sostegno economico e promozionale di giovani coreografi indipendenti italiani, permettendo così di consolidare il loro percorso autoriale. Von, titolo semplice ma enigmatico, preso in prestito dalla lingua tedesca, rimanda ad un altrove non definito. Continua a leggere

Il Vangelo secondo Pippo Delbono

Sabato 27 alle 21 e domenica 28 alle 17 al Teatro Verdi di Pisa in scena Vangelo di Pippo Delbono, spettacolo corale, musicato da Enzo Avitabile, danzato dagli attori del Teatro Nazionale Croato, un messaggio d’amore, blasfemo e autobiografico come tutte le produzioni di Delbono. Sabato pomeriggio alle 18.30 il regista incontra il pubblico insieme ad Augusto Sainati, domenica pomeriggio alla fine della replica brindisi con attori e pubblico. Pochi i biglietti ancora disponibili. Continua a leggere

Roberto Latini, Elio Germano, Luca Orsini

Non è uno strano algoritmo generatore di nomi teatrali, ma un breve campione di protagonisti della prima stagione del Teatro Nuovo a Pisa, l’ex cinema di Piazza della Stazione che da quest’anno offre un calendario di eventi e rarità da vero spazio off, con la connotazione più positiva possibile. Tralasciando gli appuntamenti cinematografici del w-end, per i quali rimandiamo al sito dell’Arsenale, attacchiamo qualche post it sul 18 gennaio, quando i 3 pisani Cristina Gardumi, Paolo Cioni e Luca Orsini, cresciuti sulle tavole del Verdi di Pisa, presenteranno il loro 68 a colori, e sul 1° febbraio, per un Viaggio al termine della notte, dal capolavoro di Céline, in versione musicale e vocale con 2 protagonisti eccellenti, Elio Germano alla voce e Teho Teardo alla chitarra e live electronics, affiancato da un terzetto d’archi che ci condurrà nel pessimismo inconsolabile dello scrittore francese. Imperdibile anche il Cantico dei Cantici il 26 gennaio con Roberto Latini.

Continua a leggere

Nudi e crudi, il Verdi è l’ultima fermata

È proprio sulle tavole del nostro teatro che si chiude una tournée che ha attraversato tre anni di successi: sabato 16 e domenica 17 dicembre, terzo titolo della Stagione di Prosa, è in scena Nudi e Crudi, firmato da Serena Sinigaglia, un testo nato dalla penna arguta di Alan Bennet, tradotto e brillantemente adattato da Edoardo Erba. Protagonisti sono due beniamini del pubblico teatrale, televisivo e cinematografico, Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi, affiancati da Nicola Sorrenti. Circa due ore di durata per uno spettacolo, prodotto da a.Artisti Associati, all’insegna del divertimento con un umorismo alto e mai banale.  Continua a leggere