Le audizioni per giovani voci liriche, un altro successo di partecipazione

In questo tempo di teatri chiusi, in cui gran parte del mondo della cultura si trova ad affrontare grosse difficoltà di programmazione del futuro, il Teatro di Pisa dimostra ancora una volta di non arrendersi all’immobilismo. La nuova direzione artistica, il cui percorso è iniziato a fine dicembre con l’ufficializzazione dell’incarico a Enrico Stinchelli, nome di assoluto rilievo nel settore della lirica, esce con un progetto ambizioso: una audizione per giovani voci, in modalità totalmente rispettose delle normative sanitarie, che ha già fatto registrare una partecipazione storica.  Continua a leggere

Record di iscrizioni per Fare Teatro

Nonostante la perdurante emergenza sanitaria e la necessità di vivere a distanza molte delle proprie attività e passioni, emerge sempre più evidente la voglia delle persone di tenere in moto la fantasia e condividere la propria creatività con gli altri: in seguito agli open day di fine gennaio, si è registrato un vero e proprio record di iscrizioni ai corsi di formazione Fare Teatro 2021 che si avvieranno in remoto. Non solo partiranno tutti i corsi proposti, ma si pensa di raddoppiarne alcuni per il sovrannumero di richieste di partecipazione.  Continua a leggere

Fare Teatro, guardando al futuro

Un nuovo momento di ripartenza: da mercoledì 27 gennaio prendono il via i corsi pomeridiani organizzati dalla Formazione del Teatro di Pisa. Per Fare Teatro 2021 sarà un inizio giocoforza in remoto per giungere alla fine a un auspicabile esito in presenza nel mese di luglio. I corsi, con cadenza di un incontro a settimana della durata di due ore, si rivolgono a tutta la cittadinanza: dai più giovani (scuole elementari, medie inferiori e superiori) passando per gli studenti universitari fino agli adulti, offrendo percorsi di scrittura, voce e speech, narrazione, recitazione. La prossima settimana l’open day di ognuno dei vari corsi, un primo incontro senza impegno di iscrizione volto a permettere di capire al meglio modalità e tempi del progetto.  Continua a leggere

Dal Teatro Capodanno in streaming (e TV)

Difendere le tradizioni è ancor più un imperativo in questi tempi di pandemia e il Comune di Pisa ha deciso di non interrompere quella di una fine anno con un grande spettacolo: Enrico Ruggeri, Cristiano Militello, Ubaldo Pantani e Luca Erriquenz sono i protagonisti di …a riveder le stelle. Un evento di musica e comicità, questo del 31 dicembre, che non potendo aver luogo in una piazza sarà ospitato dal Teatro Verdi. E ancora il nostro Teatro, il 1° gennaio, conferma l’appuntamento con il Concerto di Capodanno, con la Camerata Strumentale “Città di Prato” e l’Orchestra Arché, dirette da Filippo Maria Bressan. Entrambi gli eventi, il 31 dalle 22.30 e il 1° alle 18, verranno trasmessi da 50Canale e in streaming sui canali YouTube e Facebook del Comune di Pisa e Facebook del Teatro.  Continua a leggere

L’Amour Malade, il concerto in streaming

Nel perdurare delle restrizioni per il contrasto alla pandemia, il Teatro di Pisa riapre almeno in forma virtuale. In attesa di momenti migliori per poter mettere in scena l’opera nella sua completezza, il 5 dicembre alle 20.30 sul canale YouTube del Teatro e in contemporanea sul sito, www.teatrodipisa.pi.it, L’Amour Malade, comédie-ballet di Jean Baptiste Lully con prologo di Marco Marazzoli, verrà trasmesso in streaming in forma di concerto per una durata di cinquanta minuti circa. Per questo ballet de cour, genere di intrattenimento danzato al quale partecipavano come ballerini gli stessi nobili, ballato per la prima volta il 17 gennaio 1657 da un diciannovenne Luigi XIV, è la prima rappresentazione mondiale in epoca moderna.  Continua a leggere

Spettacoli sospesi

In seguito all’entrata in vigore del DPCM del 25 ottobre, la Fondazione Teatro di Pisa è stata costretta a sospendere gli spettacoli in programma. Il Teatro ringrazia il pubblico per la comprensione e il grande affetto dimostrato con l’accoglienza riservata agli spettacoli del cartellone appena avviata la prevendita dei biglietti. Non appena possibile, verranno prontamente fornite tutte le informazioni sulle nuove date in cui verranno riprogrammati gli spettacoli previsti fino a dicembre. È possibile richiedere il rimborso per le due recite de La notte dell’Innominato presso il Botteghino entro e non oltre il 20 novembre 2020.

Parte la prevendita dei biglietti

Dopo l’emanazione del nuovo DPCM, può partire la prevendita dei biglietti annunciata per il 6 ottobre scorso e poi giocoforza rinviata in attesa delle nuove disposizioni sulla capienza. Da giovedì 15 ottobre (da venerdì 16 anche telefonicamente, online e nel circuito Vivaticket) sarà dunque possibile acquistare i titoli d’ingresso per tutti e cinque gli appuntamenti autunnali in calendario al Teatro Verdi da novembre a dicembre. Saranno cautelativamente disponibili 200 posti a recita, posizionati in platea e nel primo e secondo ordine di palchi. Questo numero potrà tuttavia essere ampliato alla luce delle disposizioni future emanate dal Consiglio dei Ministri e dalla Regione Toscana.  Continua a leggere

Una nuova Stagione

Dopo circa sette mesi dall’ultimo spettacolo in scena nel nostro Teatro, finalmente alle porte c’è una nuova Stagione. Finalmente, pur con tutte le cautele e le limitazioni imposte dal perdurare dell’emergenza sanitaria, il pubblico potrà tornare in questo storico e amato edificio. Amato, è proprio il caso di dirlo, se si pensa al gran numero di rinunce ai rimborsi per l’annullamento degli spettacoli dallo scorso marzo. Da questo mese prende così il via un programma autunnale di Musica, Prosa e Lirica. Da domenica 18 ottobre, con il concerto inaugurale della 54^ Stagione dei Concerti della Scuola Normale Superiore. La prevendita dei biglietti è momentaneamente rinviata in attesa delle nuove disposizioni sulla capienza contenute nel DPCM in via di emanazione.  Continua a leggere

Grande invasione in città

In un’epoca di chiusure trascorse e minacciate, un evento che sa di apertura in tutti i suoi significati animerà la nostra città domenica 11 ottobre. Per tutta la giornata dalle 9.30 alle 19, oltre cento giovani attori dei principali laboratori cittadini si esibiranno in decine di performance “di strada” consecutive lungo l’intero asse est-ovest di Pisa, da Cisanello a Porta a Mare, recitando testi legati ai temi dell’enciclica Laudato si’, da Gramsci a Elio e le Storie Tese. La grande invasione, organizzata dal docente del Teatro Verdi Franco Farina, ai tempi del Coronavirus sperimenterà dunque una modalità altra di relazione attore-pubblico-spazio, rivendicando l’essenzialità del teatro anche fuori dalle sale.  Continua a leggere

La Disfida in vernacolo chiude Fuori Teatro

L’ultimo evento del programma Fuori Teatro al Giardino Scotto è un nuovo “episodio” della ormai classica “disfida vernacola” tra Pisa e Livorno. Domenica 20 settembre alle 21 si disputerà un “duello all’ultima battuta” tra le più pungenti “linguacce” protagoniste della parlata popolare delle due città. Organizzato dal Crocchio Goliardi Spensierati, l’appuntamento chiude così la rassegna promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Pisa insieme alla Fondazione Teatro Verdi, col sostegno della Banca di Pisa e Fornacette e del Centro Commerciale di Pisanova.  Continua a leggere