Laura Morante Locandiera

Basterebbe mettere in fila tutti i nomi presenti nel cartellone di questa commedia per correre al Verdi, il 18 o 19 febbraio: in primis Laura Morante, attrice di culto del cinema italiano, musa indiscussa per Nanni Moretti, Gianni Amelio, Pupi Avati, e per un nutrito gruppo di altri registi italiani e francesi che hanno fatto la storia del cinema, regista a sua volta di due lungometraggi, uno, “Assolo”, presentato proprio a Pisa lo scorso anno. L’autore del testo adattato da Goldoni Edoardo Erba, autore di teatro e di televisione tra i più premiati e tradotti all’estero, dagli esordi con Bim bum bam alla “Maratona di New York”. Il regista palermitano Roberto Andò, che ha raccolto nel film “Il manoscritto del Principe” gli ultimi anni di vita di Tomasi di Lampedusa insieme al suo allievo prediletto Francesco Orlando, e ha diretto Toni Servillo in “Viva la libertà” e nel più recente “Le confessioni”. Danilo  Nigrelli,interprete di punta per i maestri italiani del teatro, Griffi, Ronconi, De Capitani, Scaparro, e soprattutto Antonio Latella. Continua a leggere

Divieto d’accesso per innamorati

Romeo e Giulietta secondo lo Junior Balletto di Toscana è una tragedia del terzo millennio. Il coreografo Davide Bombana inscena la sconfitta dell’amore sovrapponendo agli amanti veronesi di Shakespeare la storia vera di una coppia di giovani uccisi da un cecchino a Sarajevo 20 anni fa. A danzare gli eccellenti interpreti della compagnia fiorentina diretta da Cristina Bozzolini sulle musiche originali del balletto di Prokofief. Al Verdi di Pisa giovedì 16 febbraio alle 21, a seguire incontro con il coreografo e la giornalista Silvia Poletti.

Continua a leggere

Tre studi: Danio Manfredini a Pontedera

Se uno spettacolo del 1992 continua a fare il tutto esaurito ovunque venga riproposto, vuol dire che chi lo ha visto torna a rivederlo, e chi non lo ha visto ne ha sentito parlare e vuole vederlo. È il caso dei Tre Studi per una crocifissione, di e con Danio Manfredini, attore, poeta, drammaturgo, cantante, pedagogo, operatore con i disabili psichici, vincitore di quattro premi Ubu. Un record di repliche per un lavoro che evoca un altro record: trae spunto infatti dal Trittico Lucian Freud di Francis Bacon del 1969, battuto all’asta da Christie’s nel 2013 per 142 milioni di dollari, il prezzo più alto mai pagato per un lavoro di pittura. E anche se la casa d’asta non ha mai confermato l’identità del compratore, sembra che i tre dipinti abitino qui vicino, a casa del presidente dell’acqua Uliveto. Tre differenti ritratti dell’amico pittore per Bacon, tre ritratti di uomini ai margini dell’esistenza per Manfredini: un malato mentale, un transessuale, un extracomunitario. Venerdì 17 febbraio alle 21 al Teatro Era di Pontedera. Domenica 19 alle 18.30. Cinema Cielo, Premio Ubu per la regia a Manfredini nel 2004. Sabato 18 alle 18 Manfredini incontra il pubblico con gli allievi di un laboratorio di scrittura critica insieme alla prof.ssa Barsotti. Continua a leggere

Winter festival

Per chi volesse considerare il territorio della provincia come un unico grande cartellone teatrale, che offre spettacoli per tutti i gusti, le età e tutti i giorni, allarghiamo lo sguardo fino a Cascina e Pontedera, a partire dalla proposta del Teatro delle Briciole di Parma per sabato e domenica 21 e 22, con I passi ultimi, con tavolini da balera sparsi per la sala e vino gentilmente offerto per allietare la serata: mentre il pubblico prova a tenere il ritmo, attori scompagineranno l’ordine delle cose fino a un inesorabile countdown. Continua a leggere

Eureka!

Ho trovato i Kataklò sotto l’albero! Chissà quanti del pubblico avranno avuto un biglietto per i Kataklò a Natale: regalo perfetto per chi ama la danza, divertirsi, ammirare corpi scolpiti dalla ginnastica e restare a bocca aperta per gli effetti speciali, ancora più sensazionali se si pensa che non ci sono dietro tecnologie o macchine sceniche, ma solo allenamento ed energia. Ogni due anni ormai da un decennio tornano a entusiasmarci al Teatro di Pisa gli artisti ex atleti guidati da Giulia Staccioli, anche lei campionessa olimpionica: appuntamento il 6 gennaio alle 21. Continua a leggere