Su il sipario su Prosa e Danza

Concluso il trittico verdiano di settembre che ha riportato la Lirica tra le mura del Verdi, il Teatro di Pisa ha presentato le attesissime Stagioni di Prosa e Danza 2021/22 per un totale di tredici titoli da novembre a maggio tra i rispettivi Cartelloni. Le nuove Stagioni sono ancora il frutto della collaudata collaborazione tra la Fondazione Teatro di Pisa e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Una programmazione ricca e variegata per una ripartenza completa nel rispetto delle regole e delle norme sulla sicurezza, per la tutela del pubblico e degli artisti. La prevendita dei biglietti per tutte le rappresentazioni inizia venerdì 15 ottobre presso il Botteghino del Teatro (da sabato 16 anche telefonica, online e nel circuito Vivaticket).  Continua a leggere

I nuovi corsi di Fare Teatro

Questa settimana, dopo una prima conferenza stampa di presentazione, verranno illustrati nel dettaglio i corsi di Fare Teatro. L’ormai storico programma di attività formative del Teatro di Pisa quest’anno si propone l’obiettivo di ripartire “a pieni motori”, ma anche di sviluppare una riflessione su “come” ripartire. Non pare ancora possibile riproporre i percorsi in maniera meccanica e routinaria, sembra bensì sempre più necessario individuare un tema che faccia da spina dorsale a tutti i laboratori, collegandoli e legittimandoli provando a essere una risposta ai tempi attuali. Le presentazioni dei corsi si svolgeranno nella Sala Titta Ruffo del Teatro il 7 e l’8 ottobre.  Continua a leggere

L’Opera, il Teatro e la Città

Con il successo della Traviata di domenica 12 si è ripreso il cammino iniziato con la Tosca allestita a inizio agosto nella bellissima cornice del Giardino Scotto. Un cammino che ora, con questo primo capitolo di una trilogia verdiana con tre titoli in tre settimane, ha finalmente riportato il pubblico ad assistere a un’opera all’interno del nostro Teatro, che del Maestro di Busseto porta il nome da quasi centoventi anni. Qui, dove da troppo tempo mancava questo pubblico, le prossime domeniche 19 e 26 settembre Rigoletto e Trovatore faranno ancora segnare l’esaurimento dei posti disponibili, pur ridotti per le note norme emergenziali.  Continua a leggere

A settembre in Teatro

La Fondazione Teatro di Pisa ha finalmente potuto annunciare una riapertura completa dopo questo lunghissimo periodo di chiusura forzata per l’emergenza sanitaria. Dopo la prima apertura dello scorso autunno con l’evento inaugurale gratuito dei Concerti della Normale, la riapertura in maggio con Esodo di Simone Cristicchi, il Galà di Voci Liriche e i saggi di fine laboratorio di Fare Teatro, nel corso di un’altra conferenza stampa nel Foyer del Teatro sono state presentate le Stagioni 2021/22, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Pisa Pierpaolo Magnani. Un carnet ancora particolarmente ricco con cui si andranno a intrecciare altre iniziative, tra cui la consueta intensa attività formativa.  Continua a leggere

Una Tosca speciale in un luogo speciale

L’opera lirica a Pisa torna all’aperto, in una location che da sempre è una risorsa per la nostra città: venerdì 6 e domenica 8 agosto la Tosca di Puccini, nuovo allestimento e produzione della Fondazione Teatro di Pisa, sarà al Giardino Scotto – Fortezza Sangallo. Un progetto di forte impatto artistico ed estetico che si avvarrà delle nuove tecnologie digitali, cinematografiche e di realtà aumentata, per trasformare le storiche mura in un luogo di grande potenza espressiva ed evocativa. Il tutto nel pieno rispetto della tradizione per una Tosca che, come dichiarato dall’Assessore alla Cultura del Comune di Pisa Pierpaolo Magnani a margine della conferenza stampa di presentazione nel Foyer del Verdi, «sarà una celebrazione dell’Opera, del Teatro Verdi e del Giardino Scotto stesso».  Continua a leggere

L’ultima di Fare Teatro

I Giganti della Montagna di Pirandello, al Verdi sabato 17 e domenica 18 luglio, chiude per questa estate il cartellone di Fare Teatro. L’ultima, incompleta, opera dello scrittore agrigentino, che si accomiatava dal mondo con il suo lavoro forse più interessante e misterioso, viene affrontata dal gruppo più esperto nel gioco teatrale rispetto a tutti i ragazzi coinvolti nei laboratori di formazione della Fondazione Teatro di Pisa. Hanno cominciato a studiarla in piena pandemia, l’hanno usata come antidoto e medicina, ora la restituiscono in un benefico “contagio” al pubblico pisano. Biglietti al costo unico di 10 euro.  Continua a leggere

Fare Teatro, Giuda Iscariota a processo

La stagione di Fare Teatro arriva al terzo degli spettacoli di fine laboratorio. All’interno della rassegna della Formazione che ha per titolo Ti prego, bel mortale, canta ancora, è il turno del Laboratorio di Secondo Livello di Recitazione dedicato ai ragazzi che hanno già fatto esperienze teatrali negli anni passati: sabato 10 alle 21 e domenica 11 luglio alle 17.30, gli allievi metteranno in scena uno studio su Gli ultimi giorni di Giuda Iscariota del drammaturgo e sceneggiatore newyorkese Stephen Adly Guirgis, vincitore del Premio Pulitzer nel 2015. La regia e il coordinamento del laboratorio sono di Luca Biagiotti, Cristina Lazzari e Federico Guerri. Biglietti in vendita al costo di 10 euro.  Continua a leggere

Quattro spettacoli per Fare Teatro

Per quanto fosse auspicabile, la buona notizia è questa: tutti i laboratori di formazione del Teatro di Pisa, pensati prima della pandemia e necessariamente reinventati per uno svolgimento interamente a distanza, stanno per avere un esito scenico. Tra giugno e luglio, con un esordio al Giardino Scotto e poi al Verdi, un programma di quattro spettacoli di Fare Teatro sotto il titolo di Bel mortale canta ancora. Quattro eventi che, come affermato dal responsabile delle attività formative Luca Biagiotti, vogliono essere una grande festa. Una ripartenza col botto dopo i lunghi mesi di lavoro online con un denominatore comune a tutti i percorsi: la coltivazione della fantasia e della creatività, proprio in un periodo in cui questa capacità è stata messa in pericolo. Tutti i biglietti al costo unico di 10 euro.  Continua a leggere

Ritorno all’Opera

«Un teatro chiuso è un lutto per tutti, quindi quando riapre deve esserci una festa, una gioia per tutti». Così il M° Enrico Stinchelli, Direttore artistico per le attività musicali, ha aperto il suo intervento nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento con cui anche la Lirica torna finalmente sul palco del Verdi aperto al pubblico: il grande Galà di voci liriche in cui domenica 30 maggio alle 18 si esibiranno le “magnifiche 7” cantanti che si sono segnalate nel corso delle audizioni che lo stesso Teatro di Pisa ha organizzato lo scorso febbraio, frutto di una selezione di quasi duecento voci under35 provenienti da tutto il mondo. Un programma con musiche di Bellini, Bizet, Donizetti, Dvořák, Giordano, Gounod, Mozart, Puccini, Rossini, SaintSaëns, Verdi, Vivaldi, Wagner. Ospite d’onore Andrea BocelliContinua a leggere

Si riapre!

Finalmente, si riapre. Il Teatro Verdi di Pisa torna ad essere la cornice di uno spettacolo dal vivo con pubblico in presenza: sabato 15 maggio alle 19, un orario che pure rappresenta una novità e che consente di rispettare la regola del rientro a casa prima delle 22, va in scena Esodo, di e con Simone Cristicchi. L’evento prende forma grazie alla collaborazione tra la Fondazione Teatro di Pisa e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, che hanno lavorato fianco a fianco per riaprire il nostro teatro con una proposta di alta qualità. La prevendita dei biglietti, posto unico numerato al costo di 15 euro (ridotto 12 euro) con obbligo di anagrafica come da normativa sanitaria, inizierà venerdì 7 maggio presso il Botteghino del Teatro e online.  Continua a leggere