La giovane danza d’autore torna al Sant’Andrea

La danza contemporanea torna nel suggestivo spazio del Sant’Andrea il prossimo mercoledì 7 febbraio alle 21, con il lavoro di Daniele Albanese, vincitore di CollaborAction 2016/17, articolata forma di sostegno economico e promozionale di giovani coreografi indipendenti italiani, permettendo così di consolidare il loro percorso autoriale. Von, titolo semplice ma enigmatico, preso in prestito dalla lingua tedesca, rimanda ad un altrove non definito.
«È una riflessione – spiega il coreografo – sulla danza intesa come continua mutazione e trasformazione in rapporto con le forze che agiscono sui corpi e sullo spazio in una coreografia di movimento, luce e suono. Forze naturali, forze fisiche e forze politiche che mutano, distorcono, muovono i corpi e il loro incedere nel tempo, onnipresente personaggio di questo spettacolo».
Formatosi presso l’EDDC di Arnhem in Olanda, studi con grandi maestri del postmodernismo americano, interprete, fra gli altri, di Virgilio Sieni e Enzo Cosimi, con una propria compagnia, Stalker, dal 2002, Daniele Albanese indaga, qui, la zona immaginaria di confine e di passaggio tra ciò che è chiaro e leggibile e ciò che è oscuro e misterioso in una danza di grande energia e suggestioni.

photo Andrea Macchia

Alla fine dello spettacolo, incontro/conversazione con il coreografo a cura di Silvia Poletti, critico e studiosa di danza.

Pisa, Chiesa di Sant’Andrea
mercoledì 7 febbraio 2018 ore 21

Anticorpi XL CollaborAction

Daniele Albanese

VON

idea e realizzazione Daniele Albanese
danza Daniele Albanese, Marta Ciappina, Giulio Petrucci
disegno luci Alessio Guerra
musica originale Lorenzo Donadei (prima parte) – Luca Nasciuti (ultimo assolo)
testo Daniele Albanese
voce Giulio Santolini