Il Teatro Rossi sbarca sull’Arno

A quasi cinque anni dalla riapertura, che si festeggeranno il prossimo 29 settembre, il Teatro Rossi Aperto vanta ancora una piena attività, rendicontata nell’ultima assemblea dei soci di aprile, e propone per questo weekend una gita sul fiume con reading sul battello da “Tre uomini in barca di J. K. Jerome, una masterclass con Tony Berchmans di musica per il cinema, per musicisti e amatori, e due serate di “Cinepiano” con il pianista e produttore discografico brasiliano, con The General di Buster Keaton (venerdì 26 alle 21.30) e Nosferatu di Friedrich W. Murnau (sabato 27 alle 21.30). www.teatrorossiaperto.it

CINEPIANO di Tony Berchmans accompagna i film del periodo muto, ne improvvisa la colonna sonora al pianoforte, utilizzando temi propri composti negli stili dell’epoca, stili come il ragtime e il jazz tradizionale, sempre in sincronia con l’azione ed i momenti emotivi del film.

Sabato 27 maggio Berchmans terrà una masterclass della durata di 2 ore, dalle 17 alle 19 in cui presenterà e discuterà diverse illustrazioni ed esempi musicali muovendo dall’idea di musica come strumento di narrazione. La masterclass è aperta ai professionisti della musica e del cinema ma anche al pubblico interessato alle arti e ai temi della comunicazione.

Nei pomeriggi del 27 e 28 maggio invece la libreria l’Orsa Minore ed il Laboratorio permanente del Teatro Rossi Aperto presentano: TRE UOMINI IN BARCA (in Arno): gita di un’ora sul fiume, con il battello + reading recitato tratto da “Tre uomini in barca” di J. K. Jerome+ bicchiere di benvenuto e stuzzichini. Il ritrovo sarà (per entrambe le giornate) alle 18 alla libreria l’Orsa Minore (via Coccapani 1/a). Dopo una breve introduzione alla serata, i partecipanti verranno accompagnati dagli attori del Laboratorio permanente del Teatro Rossi Aperto fino allo Scalo Roncioni, da cui, alle 19, salperà il battello.

Numero posti disponibili per giorno: 50 -   prenotazione obbligatoria presso la libreria l’Orsa Minore – biglietto 15€.

Si aggiungono così ulteriori pagine al dossier di quasi 600 pagine sulle oltre 400 iniziative realizzate da quel 29 settembre 2012 fra teatro, musica, incontri letterari, arti visive, assemblee e laboratori.

Il corposo dossier, corredato di rassegne stampa e progetti culturali, è stato presentato lo scorso gennaio durante un sopralluogo al Teatro Rossi Aperto a cui hanno partecipato la Regione Toscana, il Comune di Pisa e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno: un significativo avanzamento che lascia intravedere una futura ed effettiva apertura del più antico teatro della città, con il sostegno della Regione Toscana che già in passato, nella persona del governatore Rossi, si era impegnata a sostenere il Teatro. Il cammino è lento ma è stato attraversato da molte persone, da molte esperienze culturali e questi passi l’hanno allargato. Restiamo in attesa dei prossimi passi.