La fine e l’inizio

Due buone occasioni per salutare il dissolversi del 2015 e l’avvio del 2016 tra le mura del nostro Teatro. Il 31 dicembre è all’insegna del divertimento d’autore in compagnia di Alessandro Benvenuti, con il suo cult intramontabile Benvenuti in casa Gori. Lo spettacolo inizia alle 22.15, a mezzanotte il brindisi al nuovo anno. Il 1° gennaio, invece, l’appuntamento è in musica: alle 18, la 24^ edizione del Concerto di Capodanno con, ancora una volta, l’Orchestra Arché diretta dal M° Francesco PasqualettiContinua a leggere

Catone trecento anni dopo

L’annata 2015 dei cartelloni principali del Teatro di Pisa si chiude questa domenica 20 dicembre, prima di un concentratissimo gennaio 2016 a tutta Prosa, Lirica e Danza. Alle 16, in programma per la Stagione Lirica e in abbonamento nella 49^ Stagione dei Concerti della Normale, una raffinata rarità: Catone, opera-pasticcio di George Friederich Händel su libretto di Metastasio che l’ensemble Auser Musici diretto da Carlo Ipata ha riportato in vita dopo trecento anni. Progetto scenico e regia de I Sacchi di Sabbia per questa coproduzione Opera Barga e Teatro di Pisa che, dopo il successo già ottenuto lo scorso luglio al Festival Opera Barga, il 28 maggio 2016 andrà in scena all’Händel Festival di Halle.  Continua a leggere

Danza 2016: abbonamenti in vendita fino al 3 dicembre

Pronti scalzi o sulle punte per la nuova stagione di danza del Verdi: al via il prossimo 6 gennaio con la Bella Addormentata dell’Opus Ballet un percorso di 13 appuntamenti che si uniscono nel fil rouge della letteratura, della musica, del cinema. Grande ritorno di Aterballetto, Monica Casadei, RBR Dance Company e Balletto di Milano, e nuovi spazi per emergenti esplosivi, con l’ormai tradizionale Serata Explò, che raccoglie i migliori talenti presenti nel circuito nazionale di Anticorpi, e giovanissimi, con la serata finale delle 18 scuole di danza pisane insieme sul palcoscenico. Abbonamenti in vendita fino al 3 dicembre a partire da 92 euro per 10 spettacoli, biglietti per le singole serate disponibili dal 16 dicembre. Sabato 19 dicembre alle 11 presentazione aperitivo di tutta la stagione con la giornalista Silvia Poletti e il Direttore artistico Silvano Patacca.  Continua a leggere

Eneide 2.0

I prossimi 11 e 12 dicembre il Verdi di Pisa ospita la trionfale tournée di Eneide, un nuovo canto, spettacolo/concerto della compagnia Krypton, remake dello spettacolo cult del 1983 in cui a suonare dal vivo erano i giovanissimi Litfiba, riproposto a 30 di distanza grazie a una campagna di crowdfunding che ha reso il quadruplo delle attese. Sul palco, nell’atmosfera high tech che da sempre contraddistingue i lavori dei Krypton, il mito di Enea e della fondazione di Roma viene interpretato da alcuni dei musicisti di allora, Maroccolo, Aiazzi e Magnelli, e dall’aedo Giancarlo Cauteruccio, voce corpo e mente della compagnia, mentre la voce off di Ginevra di Marco regala il canto a Didone e Lavinia.

Continua a leggere

Willy Loman è dentro di noi

Questo intenso mese di novembre, che ha visto ben quattro opere liriche in programma nel nostro Teatro, si chiude con il secondo titolo della Stagione Teatrale 2015/16. Sabato 28 e domenica 29, l’appuntamento è con un grande classico americano del ‘900: Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller è qui nella produzione del Teatro dell’Elfo firmata da Elio De Capitani con la traduzione di Masolino D’Amico, nella prosecuzione di una tournée che incontra un gran successo di pubblico e il consenso unanime della critica già dallo scorso anno. Con Elio De Capitani, la sua compagna d’arte e di vita Cristina Crippa e gli altri attori del cast è previsto un incontro in Sala “Titta Ruffo” sabato pomeriggio alle 18, coordinato da Franco Farina.  Continua a leggere

Se Otello è pisano, Jago è un sudiciume

Al Verdi l’appuntamento con la risata è sabato 5 e domenica 6 dicembre. Non può essere altrimenti quando è di scena il vernacolo pisano, la cui bandiera è qui sventolata dal C.G.S. – Crocchio Goliardi Spensierati che presenta la parodia musicale Otello, er moro di Pisa in collaborazione con ALAP – Associazione Laureati Ateneo Pisano. Proprio l’ALAP aveva curato l’ultima rappresentazione al Teatro di Pisa, venti anni fa, di un testo che nella sua prima versione in endecasillabi sciolti aveva debuttato nel 1932, per subire poi nel tempo numerose modifiche. Per questa nuova edizione è stato interamente riscritto da Lorenzo Gremigni. Il fantastico novantaduenne Bruno Bardi in arte Nocciolo, decano della goliardia sotto la Torre, ha composto per l’occasione nuove musiche originali. Il ricavato delle serate sarà totalmente devoluto in beneficenza.  Continua a leggere

La prima di Pacini

Un momento molto atteso, sabato 21 novembre al Verdi, e per più di un motivo. Il Convitato di Pietra di Giovanni Pacini è una prima esecuzione assoluta in Italia nei tempi moderni, in questa edizione critica curata da Jeremy Commons e Daniele Ferrari. È l’opera che chiude il tris dongiovanniano avviato con la versione di Gazzaniga e proseguito con quella di Tritto. È l’evento che chiude definitivamente il festival “Una gigantesca follia” dedicato al mito di Don Giovanni, rassegna che riparte con il tema del Faust per attraversare tutta l’annata che verrà. Il Convitato di Pietra di Pacini è in coproduzione con il Giglio di Lucca, dove l’opera sarà di scena il prossimo 5 dicembre.  Continua a leggere

Passaggio di testimone

In attesa de Il Convitato di Pietra di Pacini, terzo Don Giovanni novembrino che sabato concluderà il Dongiovanni Festival, eccoci all’annunciato appuntamento che rappresenta l’ideale passaggio alla nuova “Gigantesca follia”, Demoni e Angeli. Il Mito di Faust. Mercoledì 18 novembre alle 20.30 in Sala “Titta Ruffo”, per il ciclo di Opere da Camera è di scena la “tragedia teatrale con musiche” Don Giovanni e Faust del tedesco Christian Dietrich Grabbe, regia di Vittoria Lai e Elena Marcelli.  Continua a leggere

Don Giovanni e Pulcinella

Secondo appuntamento del tris di opere a tema Don Giovanni di questo mese di novembre. Dopo il Don Giovanni Tenorio di Gazzaniga, ecco un’altra declinazione del mito, peraltro precedente: Il Convitato di Pietra di Giacomo Tritto, nella revisione sull’autografo curata da Roberto de Simone, è in scena al Verdi sabato 14 novembre alle 20.30. Il M° Carlo Ipata dirige l’Orchestra Archè, la regia è di Renato Bonajuto. Ultimo evento di questo “programma nel programma”, il 21 novembre, sarà Il Convitato di Pietra di Pacini, in prima italiana assoluta in tempi moderni nell’edizione critica a cura di Jeremy Commons e Daniele Ferrari.  Continua a leggere

Una nuova gigantesca follia

Avrà ancora qualche giorno di vita residua il programma del Don Giovanni Festival, quando una nuova “gigantesca follia” prenderà il via. Dopo il grande successo della prima lunga rassegna, che ha visto nascere un’iniziativa di grande spessore dalla cooperazione tra le direzioni artistiche del Teatro Verdi e l’Università di Pisa, nel 2016 gli stessi protagonisti, ma con un cerchio più vasto di partnership e di adesioni, presentano il nuovo progetto Demoni e Angeli – Il Mito di Faust. Sarà la tragedia teatrale con musiche, Don Giovanni e Faust di Christian Dietrich Grabbe il 18 novembre in Sala “Titta Ruffo”, a segnare simbolicamente il passaggio di testimone tra le due edizioni.  Continua a leggere