Passioni di primavera

Torna con i primi germogli la rassegna Passione di Primavera al Teatro Sant’Andrea di Pisa, con il primo appuntamento venerdì 1 marzo: Appunti per un’Odissea pop, regia Dario Marconcini, Renzo Boldrini, Giovanni Guerrieri, con ingresso gratuito. TRA gli altri eventi in programma, dopo la lunga odissea invernale, l’Argentina in scena invece al Teatro Rossi Aperto, domenica sera con il concerto di chitarra con Daniel Chazarreta, accompagnato da fisarmonica violino e percussioni.

APPUNTI PER UN’ODISSEA POP: Compagnia del Maggio” Pietro Frediani”/Giallomare Minimalteatro /I Sacchi di Sabbia/Teatrino dei Fondi. Grazie al sostegno della Provincia di Pisa le Residenze Pisane che operano a Buti, Pisa, Santa Croce sull’Arno e San Miniato hanno intrapreso un percorso progettuale che intende sviluppare anche sul piano artistico un’azione comune, un laboratorio di interazione fra le figure creative che operano tramite le residenze in Provincia di Pisa.
“E voi forestieri chi siete? Voi navigate sulle vie d’acqua da dove?”. Così domanda il Ciclope ad Ulisse, il protagonista della fabula per antonomasia legata alla scoperta, all’incontro, allo smarrimento. Una grande narrazione che non finisce di parlarci, di costituire memoria simbolica necessaria per comprendere le radici dell’immaginario archetipo su cui si fonda il nostro presente. Gli episodi del grande racconto di Ulisse vengono toccati in quella forma di epica popolare in qualche modo  legata a quel lontano archetipo e a quella poesia orale, origine della grande scrittura omerica. Per info Teatro Sant’Andrea 050542364  info@teatrosantandrea.it

 http://www.youtube.com/watch?v=Uw9XDNSSMB8[/youtube]

@Teatro Rossi Aperto – Domenica 3 febbraio ore 21:30 – CHE! TANGO PROJECT
Lo spettacolo vede in scena il virtuoso chitarrista e cantante argentino Daniel Chazarreta accompagnato da Daniela Romano alla fisarmonica, Serena Moroni al violino,  e Gabriele Pozzolini alle percussioni.
Fra buio e luce, un viaggio emozionale ed immedesimativo attraverso tanghi, vals e milonghe, sapientemente miscelati ai ritmi di chacareras, zambas e candombe. I brani presentati sono scelti  tra quelli dei più grandi compositori sudamericani per far “risuonare” l’essenza della cultura popolare  facendo vibrare quella nota incodificata tra l’allegria e la nostalgia che  caratterizza il folklore.

per info sul Teatro Rossi
http://www.facebook.com/siamo.tutti.mario.rossi?ref=tn_tnmn
http://www.facebook.com/TeatroRossiAperto?ref=hl
https://twitter.com/TeatroRossiAperto
http://teatrorossiaperto.blogspot.it/